Centro Sub Nettuno - Dive School COMO - IT
Via Don Bosco - 22100 Como (fraz. Lora) (IT) info@centrosubnettuno.it
La Società
A.S.D CSN
Il Presidente
Il Consiglio direttivo
Dicono di Noi
Ultime News
I luoghi
La sede
La piscina
La barca
Didattica
Corpo Istruttori
NADD-CMAS
Corsi Tecnici
Corsi Minisub
Specializzazioni
Attività
Il nostro libro
Immersioni al lago
Iniziative
Viaggi in Italia
Viaggi all'estero
Supporto APS
Foto-Video
Contatti & Links
Contatti
web links

CSN diving and diver training school.

La nostra barca

Centro Sub Nettuno dispone di una storica imbarcazione: il Batell (questo è il nome della caratteristca barca lariana a volte detta erroneamente Lucia) per le proprie escursioni sul lago di Como a fini didattici o ricreativi.

La "vecchia Pia", cosi' è stata da noi battezzata, appartiene al Centro Sub Nettuno da sempre ed è collocata stabilmente presso la diga foranea a due passi dal Lungolago principale. Per il Centro Sub Nettuno rappresenta una vero segno distintivo invidiato da molti. Lo scafo è ben lontano dall'essere un moderno gommone superattrezzato per le immersioni come se ne vedono presso i Diving, ma siamo del parere che una escursione sul lago deve essere prima di tutto una gita con tanto di emozioni e sensazioni che non necessariamente devono essere legate all'attività subacquea.

Provate ad immaginare una uscita estiva al crepuscolo, dove il lago e le montagne si tingono dei classici colori del tramonto. Immaginate il borbottio sordo del motore della barca, e le onde che si infrangono sullo scafo in legno. Aggiungete la cena a bordo, seduti su storiche panche in legno e su di un tavolo che se potesse parlare ne avrebbe da dire .... Aggiungete il calare della sera, il lago che pian piano tente a calmarsi, il silenzio attorno a voi rotto solo dalle risate dei commensali....Pensate a tutto questo, converrete con noi che il tutto ha un fascino particolare e che l'immersione serale può essere solo un dettaglio. Immaginate ora il tutto su di un super gommone modernissimo.....lasciateci pur dire che non cè fascino....peraltro, siamo a Como, sul nostro lago, quindi appare scontato si debba viverlo secondo le storiche tradizioni dei pescatori. Se pensate ai battelli della navigazione di Como: Milano, Concordia, etc.. noterete che si entra nello stesso contesto. A Como, fortunatamente, è e sarà sempre difficile notare yatch super moderni. Il lago è storia e tradizione, lasciamo la modernità fine a se stessa altrove !

CSN



Di seguito sono riportate alcune delle attività che comportano l'impiego della vecchia Pia:

  • Immersioni dalla barca per i vari corsi
  • Uscite serali nel periodo Maggio-Ottobre per tutti i soci: partenza dall'Hangar intorno alle 20:30 e rientro in tarda serata. Immersione (con istruttori o istruttori in formazione) per chi lo desidera e cena a bordo. Il tragitto viene scelto durante la navigazione. Max 16 posti disponibili
  • Uscite domenicali FULL-DAY nel periodo Maggio-Ottobre con immersioni, attracchi in alcuni porticcioli caratteristici, pranzo a bordo, bagno, e rientro al crepuscolo
  • Impiego durante manifestazioni sportive, quale barca di assistenza o supporto
  • Impiego durante manifestazioni culturali o per fini promozionali
  • Gite programmate per eventi speciali: ad esempio per vedere i fuochi di San Giovanni all'Isola Comacina il 24 Giugno di ogni anno, oppure per osservare i fuochi dal primo bacino durante la Notte bianca comasca
  • Qualsiasi altra attività lavorativa, sportiva o ricreativa per le quali si necessiti di un appoggio barca.

Per qualsiasi informazione aggiuntiva è sufficiente contattare la società



CSN

Un Po' di storia ...

Il batell è un'imbarcazione storica a remi e/o a vela di piccole dimensioni adoperata dai pescatori del Lago di Como per il trasporto del pescato, ma anche di passeggeri. È la più famosa tra le imbarcazioni lariane, tanto da divenire il simbolo stesso del lago. Nata come barca da lavoro, per pesca o trasporto di merci poco ingombranti, nell'Ottocento fu molto apprezzata per la navigazione da diporto che muoveva i primi passi: lo spazio per il carico fu ridotto rispetto alla versione da lavoro e furono aggiunte lunghe panche longitudinali (lungo i fianchi) per i passeggeri. Fu introdotto anche il timone e furono migliorate le finiture: i terminali delle travi sporgenti e dei frangiflutti di prua erano più curate e i colori più utilizzati erano bianco e celeste su fondo nero e rosso. La lunghezza di solito non supera i 6 m, mentre la larghezza è circa di 2 m. Le sponde sono piuttosto alte (non meno di 50 cm) e inclinate. Lo scafo ed i cerchi sono in legno di castagno; in abete i remi ed in rovere gli scalmi che, come per il navett (altra barca lariana) , erano quattro o sei. Simile al navett sia nella vela sia nella manovra dei remi: la vela aveva dimensioni pari a quelle dello scafo ed era rettangolare. Il nome Lucia è quantomai associabile ai promessi Sposi di Manzoni. Il nome Lucia deriva dal fatto che Lucia Mondella utilizzo questo tipo di imbarcazione per fuggire a Milano lungo l'Adda, anche se il corretto nome dell'imbarcazione (da non confondersi con altre imbarcazioni lariane: Comballo, Navett, Gondola, Inglesina..) rimane batell

CSN

CSN

 

© Copyright 2008 - Centro Sub Nettuno - COMO
This site is protected by copyright ownership and cannot be used without express permission of the owner
Top of page : Privacy statement